Torna indietro


Confezionare contratti su misura

Abbiamo parlato in precedenza delle tipologie principali di contratti commerciali, spiegando le ragioni per cui, spesso:
- la parte che può contare su contratti confezionati su misura, in base ai propri specifici interessi e obiettivi commerciali, si trova già in una posizione contrattualmente "più forte";
- per converso, la parte che non ha investito nel mettere a punto le clausole di proprio interesse e, più in generale, un'adeguata modulistica, si espone a subire il ricatto "prendere o lasciare" della controparte più preparata.

Questo scenario è piuttosto tipico nell'ambito dei rapporti che coinvolgono società multinazionali o società leader di specifici settori, per ciò avvezze a imporre le proprie condizioni contrattuali a partner, clienti e fornitori.
In tale scenario, il più delle volte il contraente più debole accetta supinamente il testo contrattuale imposto dalla controparte più forte, senza nemmeno tentare di instaurare un dialogo, un'interlocuzione sul merito delle clausole.

 
Perché?

Perché il più delle volte il contraente debole non dispone nemmeno di contratti e clausole su misura per la propria attività e, dunque, non è in grado di sostenere un contraddittorio o di proporre alternative (modifiche, integrazioni o sostituzioni di clausole).

 
Cosa fare quando si riceve un contratto da sosttoscrivere

Prima di tutto: fare un'attenta analisi del contratto. Nulla vieta che, ad analisi completata, si reputi comunque conveniente accettare le clausole imposte dalla controparte, anche se sgradite, sfavorevoli o addirittura pericolose; tuttavia, solo la predetta analisi consente di avere piena consapevolezza delle conseguenze della stipula del contratto - stipula che, dunque, avviene a ragion veduta. Ciò accade, ad esempio, quando l'opportunità di contrarre con un certo soggetto ha di per sé un valore tale da giustificare rischi e condizioni non ottimali.

Ovviamente, analizzare un contratto richiede una specifica competenza, il che impone di rivolgersi a professionisti esperti del settore, che se ne occupano tutti i giorni da anni.

D'altra parte, il costo di una consulenza legale “preventiva” sul contenuto e sugli effetti delle clausole proposte dalla controparte è quasi sempre inferiore rispetto ai danni che si rischia di subire per aver accettato inconsapevolmente un contratto di cui non si è compreso il contenuto, soprattutto in caso di contenzioso.

Una volta stipulato, “il contratto ha forza di legge tra le parti” ed è integralmente vincolante per le parti, per quanto sbilanciato possa essere nei limiti consentiti dalla legge.

Una volta stipulato un contratto che non si sarebbe dovuto o voluto stipulare - se solo lo si fosse analizzato - è quasi sempre troppo tardi per rimediare.

Iscrivetevi al nostro canale YouTube: abbiamo un'intera sezione dedicata al diritto civile e al diritto commerciale.

Per maggiori informazioni, visitate il nostro sito e seguiteci sui social media!

--

Martina Vivirito Pellegrino

 

Condividi questo contenuto
Non ci sono ancora commenti: commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contraddistinti dal simbolo *

Inviando confermo il consenso al trattamento dei dati personali che ho inserito nel modulo disciplinato dalla Privacy Policy