Torna indietro

I professionisti dello studio sono molto attivi nelle attività di formazione, rivolte non solo ai clienti ma anche a enti, istituzioni, studenti.

Di recente, l'avvocato Maria Irene Severino dello studio ha tenuto un seminario in materia di uso consapevole dei social network da parte dei ragazzi minori d'età presso l'istituto scolastico Sacra Famiglia di Castelletto di Brenzone (VR).

Lo spirito del seminario è stato quello di stimolare i ragazzi a una riflessione sui potenziali pericoli - non sempre immediatamente riconoscibili - che si celano dietro all'utilizzo di internet e, nello specifico, dei social media.

Come è evidente, si tratta di un tema particolarmente delicato su cui occorre sensibilizzare i ragazzi al fine di renderli consci dei molteplici rischi cui vanno incontro attraverso l'uso di strumenti e piattaforme digitali.

Gli stessi temi sono certamente d'interesse anche per insegnanti, personale scolastico e genitori dei ragazzi, altrettanto coinvolti nel fenomeno: è opportuno che gli educatori dei ragazzi - dunque, in primis, i loro genitori - siano adeguatamente formati sugli aspetti giuridici più rilevanti sottesi a un utilizzo sempre più massiccio dei social media nella quotidianità dei giovani, in particolar modo se minorenni. 

L'intervento si è focalizzato sulle seguenti tematiche:

  1. DIFFUSIONE DI FOTO E VIDEO DI RAGAZZI MINORENNI: ASPETTI LEGATI AL DIRITTO ALL'IMMAGINE. Quando si pubblicano dei contenuti sui social media, si condividono, solitamente, anche foto o video che ritraggono l'immagine nostra o di altre persone a noi conosciute. Quali norme giuridiche tutelano la nostra immagine e la sua diffusione?
  2. DIFFUSIONE DI FOTO E VIDEO DI RAGAZZI MINORENNI: ASPETTI LEGATI ALLA PRIVACY (GDPR). L'accesso del minore al mondo digitale: la disciplina del consenso digitale del minore, ossia del primo passaggio attraverso cui il minore accede al mondo digitale e il problema della "age verification".
  3. CYBERBULLISMO E RESPONSABILITÀ DELLA FAMIGLIA PER I DANNI PROVOCATI DAI MINORI SUI SOCIAL MEDIA. Analisi della nuova legge in materia di cyberbullismo e approfondimento sulla responsabilità civile dei genitori e della scuola per i danni cagionati sul web dai minori, attraverso l'esame di alcuni casi pratici.
  4. INFLUENCER MARKETING E PUBBLICITÀ OCCULTA. Gli influencer, spesso, pubblicano su Instagram e altri social media post o story in cui manifestano apprezzamenti per determinati prodotti di marchi particolarmente noti: come distinguere se si tratta di un racconto spontaneo e disinteressato del vissuto quotidiano dell'influencer o, invece, di un messaggio pubblicitario a fronte del quale l'influencer viene pagato dal brand che pubblicizza? Analisi delle linee guida dettate dall'AGCM al fine di rendere consapevoli gli utenti dei social media in materia di influencer marketing.

Nel corso dell'intervento i ragazzi si sono mostrati partecipativi e curiosi e hanno particolarmente apprezzato i riferimenti ai casi pratici che hanno coinvolto anche loro coetanei. Complessivamente il feedback è stato reciprocamente molto positivo.

L'esperienza verrà dunque ripetuta presto, anche in favore di altri istituti scolastici.

Condividi questo contenuto
Non ci sono ancora commenti: commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contraddistinti dal simbolo *

Inviando confermo il consenso al trattamento dei dati personali che ho inserito nel modulo disciplinato dalla Privacy Policy

Questo sito usa cookie anche di terzi per migliorare la navigazione: accetta per consentirne l'utilizzo

Accetta Cookie Policy