Torna indietro


Il curatore speciale del minore


Il curatore speciale del minore è una figura prevista dal legislatore in tutti quei procedimenti in cui è potrebbe esserci un conflitto d'interessi tra i due genitori o tra i genitori e il minore. 
Il curatore speciale del minore viene nominato d'ufficio o su richiesta del pubblico ministero per rappresentare l'interesse del minore in modo autonomo rispetto a quello dei genitori e spesse volte a essere nominato è un avvocato. 


Per fare qualche esempio: 
- in un procedimento avente ad oggetto la limitazione della responsabilità genitoriale promosso da un genitore nei confronti dell'altro occorre una figura neutra per tutelare gli interessi del minore coinvolto perché potremmo trovarci in un caso di mero conflitto tra genitori; 
- in un procedimento di adozione, promosso dal pubblico ministero a seguito di segnalazione, è evidente che siamo in presenza di un possibile conflitto d'interessi tra entrambi i genitori e il minore; 
- in altre tipologie di procedimenti può capitare che venga nominato un curatore per svolgere un ruolo di vigilanza sull'osservanza da parte dei genitori delle  prescrizioni del tribunale in tema di affidamento, collocamento e visite, anche in collaborazione eventualmente con i servizi sociali;  
- infine, altri casi di conflitto in cui è facile capire le ragioni per cui può essere opportuno un curatore del minore sono quelli in materia di salute del minore, fermo restando che, se il minore è capace di discernimento, deve sempre procedersi al suo ascolto.  

In altre parole, il curatore del minore può essere indispensabile ovvero opportuno a seconda dei casi: come recentemente ribadito dalla Cassazione, è certamente necessario - a pena di nullità dell'intero procedimento - nei procedimenti che riguardano provvedimenti di limitazione o decadenza della responsabilità genitoriale.

Iscrivetevi al nostro canale YouTube: abbiamo un'intera sezione dedicata al diritto di famiglia.

Per maggiori informazioni, visitate il nostro sito e seguiteci sui social media!

--

Martina Vivirito Pellegrino

Condividi questo contenuto
Non ci sono ancora commenti: commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contraddistinti dal simbolo *

Inviando confermo il consenso al trattamento dei dati personali che ho inserito nel modulo disciplinato dalla Privacy Policy