Che cos’è il “cloud mining”?

Il cloud mining è un servizio che consente agli utenti di estrarre criptovalute utilizzando la potenza di calcolo fornita da data center remoti. Invece di disporre e gestire hardware per il mining, gli utenti utilizzano capacità di calcolo dei fornitori di cloud mining. Questo approccio elimina molte delle complessità e dei costi associati al mining tradizionale, come l'acquisto di attrezzature costose, la gestione del consumo energetico e la risoluzione dei problemi tecnici.

Il funzionamento del cloud mining prevede che l’utente stipuli un contratto di mining da un fornitore, il quale utilizza le proprie risorse di calcolo per estrarre criptovalute a nome dell’utente. I guadagni generati vengono poi distribuiti proporzionalmente in base all’investimento iniziale. Tuttavia, nonostante la semplicità e l’accessibilità del cloud mining, è essenziale fare attenzione alle truffe. Numerose piattaforme di cloud mining sono risultate essere fraudolente, offrendo promesse di rendimenti elevati senza mai fornire i guadagni promessi o rendendo estremamente difficile il ritiro dei fondi investiti. 

Panoramica della tipica piattaforma di cloud mining falso

La tipica piattaforma che ci troviamo ad analizzare si promuove come presunta piattaforma di cloud mining e trading di criptovalute, offrendo la potenziale possibilità di guadagnare quotidianamente attraverso il mining e il trading di margini Forex, oltre che di opzioni e criptovalute. Sebbene la procedura per iniziare le attività sembri semplice e diretta, consistendo in registrazione, finanziamento dell'account e acquisto di contratti, la realtà per molti utenti è risultata drasticamente diversa.

Perché la piattaforma è sospettata di illeciti?

Il caso di un cliente del nostro studio che ha investito significativi fondi in una piattaforma di quelle in questione, con la promessa di guadagni quotidiani, solleva questioni preoccupanti. Non solo il ritorno sull'investimento è stato inferiore alle promesse iniziali ma il cliente si è trovato impossibilitato a ritirare i propri fondi: un chiaro segno di allarme. Gli addetti della piattaforma hanno chiesto al nostro assistito documentazione eccessivamente complessa per il prelievo e, nonostante il cliente abbia soddisfatto queste richieste, le procedure di verifica sono state continuamente procrastinate con le scuse più varie, inclusi presunti ritardi dovuti alla pandemia di COVID-19.

L’analisi tecnica che abbiamo svolto sul sito web ha rivelato significative lacune di sicurezza e di affidabilità. Inoltre, il processo di registrazione non risulta conforme alle procedure di Strong Authentication e Know Your Customer richieste dal diritto europeo per le piattaforme finanziarie. Infine, un basso punteggio di fiducia su Scamadviser.com e numerose recensioni negative su Trustpilot e Sitejabber confermano ulteriormente i sospetti, rendendo estremamente rischioso investire tramite questo tipo di piattaforme.

Rimedi giuridici

Per coloro che hanno investito (o hanno intenzione di farlo) in una piattaforma online e hanno dubbi sulla legittimità dell’operazione, è essenziale agire tempestivamente per tutelare i propri diritti e potenzialmente recuperare i fondi investiti. Il nostro studio fornisce supporto per navigare le complessità delle leggi relative alle criptovalute e agli illeciti perpetrati online in questo settore. La conoscenza specifica delle normative, così come delle tecniche informatiche di verifica e di sicurezza delle piattaforme online, è cruciale per affrontare tali casi con cognizione di causa e, soprattutto, per evitare conseguenze pregiudizievoli che in alcuni casi, purtroppo, hanno messo seriamente a repentaglio il patrimonio e il progetto di vita di molte persone.

Se sospettate di essere vittime di una truffa di criptovalute o avete difficoltà con piattaforme di investimento online è possibile consultare uno studio legale che vanti la sufficiente esperienza in materia di diritto delle tecnologie e delle criptovalute e le necessarie competenze tecnico-informatiche a tutela dei propri investimenti, nonché al fine di valutare le possibilità di un recupero del capitale.

Nella maggior parte dei casi, l’investimento più sicuro ha proprio ad oggetto l’opinione di un esperto, che sarebbe opportuno acquisire prima di svolgere attività on-line che comportano un pericolo per il proprio patrimonio e i propri dati personali e, comunque, non appena vi siano indizi di comportamenti illeciti.

Purtroppo, quando le promesse di guadagno sono “troppo belle per essere vere”, quasi sempre sono, appunto, “troppo belle per essere vere”.

Per ricevere una consulenza mirata in materia di criptovalute, contattaci

Inviando confermo il consenso al trattamento dei dati personali che ho inserito nel modulo disciplinato dalla Privacy Policy