Torna indietro


Controversie familiari nell'Unione Europea

Quando parliamo di cause familiari nell'Unione Europea, ci riferiamo a controversie in materia di:

- separazione;

- divorzio;

- annullamento del matrimonio;

- responsabilità genitoriale;

- obbligazioni alimentari;

-  sottrazione di minore;

- nonché in materia successoria;

la disciplina di tali controversie si rinviene essenzialmente in regolamenti europei, cui possono affiancarsi norme di diritto internazionale privato e convenzioni internazionali

In materia di separazione, divorzio, annullamento del matrimonio e responsabilità genitoriale, si applica il regolamento 2201/2003: in questo video trattiamo il tema del giudice competente, ossia del giudice al quale le parti devono rivolgersi per regolare i propri rapporti familiari. 

 

Il criterio della residenza abituale

L'articolo 3 del regolamento 2201/2003 prevede criteri di competenza generale, il primo dei quali è quello della residenza abituale dei coniugi. Come si determina in concreto? 
Semplificando quanto più possibile, ad esempio: se un cittadino italiano sposa una cittadina tedesca e la loro vita matrimoniale è prevalentemente collocata in Italia, allora il giudice competente sarà il giudice italiano; se invece la coppia, per motivi lavorativi o personali, aveva stabilito la propria vita familiare in Francia, allora il giudice competente sarà il giudice francese. 
Altri criteri previsti dallo stesso articolo 3 del regolamento disciplinano, inoltre, il caso di coniugi che risiedono abitualmente in Stati Membri diversi o che non risiedono più nello stesso Stato Membro. 

Nel caso in cui occorra una decisione in materia di responsabilità genitoriale, il giudice competente è quello del luogo di residenza abituale del minore o quello del luogo più vicino al luogo in cui il minore "si trova", con alcune deroghe nei casi di lecito trasferimento della residenza o di sottrazione internazionale di minore. 

Una delle caratteristiche peculiari del regolamento 2201/2003 è quello di essere applicabile in tutti gli Stati dell'Unione Europea a prescindere dalla nazionalità delle parti, sia essa europea o non europea: ad esempio, se un cittadino brasiliano sposa una cittadina portoghese in Italia ma poi si trasferisce con la famiglia in Francia, il giudice competente sarà il giudice francese per tutte le cause che riguardano la separazione, il divorzio e la responsabilità genitoriale su eventuali figli minori.

Iscrivetevi al nostro canale YouTube: abbiamo un'intera sezione dedicata al diritto di famiglia.

Per maggiori informazioni, visitate il nostro sito e seguiteci sui social media!

--

Martina Vivirito Pellegrino

 

Condividi questo contenuto
Non ci sono ancora commenti: commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contraddistinti dal simbolo *

Inviando confermo il consenso al trattamento dei dati personali che ho inserito nel modulo disciplinato dalla Privacy Policy